Quanto guadagna uno sviluppatore di software?

Photo by Erik Mclean / Unsplash

In Italia, ma più in generale nel mondo, la figura del programmatore informatico e dello sviluppatore di software è sempre più ricercata. Vista la richiesta, è inevitabile chiedersi: quanto guadagna uno sviluppatore di software? E quali competenze deve avere? Cerchiamo di rispondere a tutti i dubbi.

Quanto guadagna uno sviluppatore di software

Partiamo da quanto guadagna uno sviluppatore di software. In media, lo stipendio annuo viaggia attorno ai 31.500 euro lordi. Si tratta quindi di circa 1.700 euro netti al mese, una cifra del 10% superiore alla retribuzione mensile media in Italia. Questo, tuttavia, non è il primo stipendio di uno sviluppatore di software: la retribuzione, infatti, può partire da un minimo di 17.000 euro lordi annui, fino a superare gli 80.000 euro lordi all’anno. Tra gli stipendi più bassi troviamo quelli delle figure di entry-level, ovvero gli sviluppatori di software junior, coloro che si sono appena approcciati a questo mondo o comunque lavorano da meno di 3 anni.

Più in linea generale, solitamente, il compenso per uno stage in questo ambito viaggia attorno ai 600 euro. Una volta ottenuto il lavoro, cresce a 1.700 euro fino ad arrivare, sempre in media, a 2.250 euro quando si tratta di sviluppatori esperti e 3.650 euro per coloro considerati di alto livello.

Uno sviluppatore software senza esperienza, o con meno di 3 anni, quindi, dovrebbe aspettarsi uno stipendio medio di circa 17.000 euro lordi annui. Uno, invece, a metà carriera, quindi con un’esperienza che varia tra i 4 e i 9 anni, dovrebbe avere uno stipendio medio di circa 28.900 euro annui. Uno sviluppatore esperto, con 10/20 anni di esperienza, poi, dovrebbe guadagnare in media 45.600 euro all’anno. Infine, un professionista di quest’ambito a fine carriera, con più di 20 anni alle spalle di lavoro, si può attendere una retribuzione media di 58.900 euro annui.

Ovviamente, lo stipendio dipende anche dalla specializzazione che si consegue: un front-end developer, per esempio, può inizialmente guadagnare dai 19.000 euro annui per le figure junior e raggiungere i 52.000 annui per le figure senior. Un back-end developer, invece, può riuscire ad avere tra i 29.000 euro annui fino ai 100.000 per i senior. Il full-stack developer, poi, dovrebbe guadagnarsi uno stipendio (per gli junior) che va dai 1.500 ai 1.800 euro mensili, fino ai 3.000 in sù se si tratta di una figura senior. Infine, c’è anche la possibilità di lavorare come programmatore full-stack freelance. In quel caso si ruoterà attorno ai 2.000 euro al mese.

A oggi, quello dello sviluppatore di software si può considerare ancora un lavoro tutto al maschile: in Italia, infatti, solamente il 14% sono donne, contro l’86% degli uomini. In realtà, a riguardo, il settore si sta aprendo anche al sesso femminile, tanto che spesso sono proprio le aziende a richiedere delle donne per coprire questo ruolo. Una cosa è certa: se si sta pensando di lanciarsi in questo settore, è arrivato il momento giusto.

Francesco Pacella

Francesco Pacella